Finestre come occhi aperti sul mare.
Il borbottio delle barche che rientrano dalla notte,
il latrare randagio dei cani –
l’alba e la sapienza del suo abbraccio
la terra che ne accoglie il bacio.

Una storia d’amore si ripete
davanti a ignari passanti.

Niente di improvviso, solo lentezza e tepore.
Fa eco il lontano rumore di una saracinesca.
Davide Zizza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.