Tu, la mia compagna

Il cuore come carillon vivo
suona angeliche melodie di sogno,
L’alba nuova sfiorisce il tuo viso
I miei occhi uniti ai tuoi,
in un’unica luce accecante,
per abbagliare la notte tanto amata.
Le nostre labbra umide e calde,
un incontro tra universi remoti,
mentre le lingue come ali forgiate
volano in un oblio di lava incandescente
Cullami ancora tra lenzuola di ambra,
tu la mia compagna di vita,
tu il mio amore più grande.

Roby Contarino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.